Caso Lusi, chiesta l'autorizzazione per l'arresto

A chiederlo la procura di Roma. Il senatore, ex tesoriere della Margherita, è coinvolto in un'inchiesta sull'appropriazione di fondi dalle casse del partito

ROMA. La Procura di Roma ha chiesto al Senato l'autorizzazione all'arresto dell'ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi.

Nel frattempo sono finiti agli arresti domiciliari la moglie del senatore, Giovanna Petricone, e due commercialisti. L'accusa per tutti e' di associazione per delinquere.

La richiesta di autorizzazione a procedere all'arresto di Lusi e gli arresti domiciliari ai quali sono stati sottoposti la moglie e due commercialisti sono stati sollecitati dal procuratore aggiunto Alberto Caperna e dal sostituto Stefano Pesci, titolari dell'inchiesta sulla appropriazione di fondi dalle casse della Margherita. I provvedimenti sono stati firmati dal gip Simonetta D'Alessandro.

Le misure cautelari sono state notificate dagli uomini del Nucleo di Polizia valutaria della Gdf. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati