Caos Gesip, sit-in di fronte al Comune

I dieci milioni di euro ancora non sono arrivati e gli operai, dopo aver occupato ieri l'ufficio elettorale, sono tornati a protestare in strada anche in mattinata. Attesa per la delibera da Roma che dovrebbe sbloccare i fondi promessi la settimana scorsa da Lombardo e la Latella

PALERMO. I dieci milioni di euro che dovevano essere ossigeno puro per i 1800 operai ancora non sono arrivati e gli operai, dopo aver occupato ieri l'ufficio elettorale, sono tornati a protestare in strada anche in mattinata. Attesa per la delibera da Roma che dovrebbe sbloccare i fondi promessi la settimana scorsa da Lombardo e la Latella, ma i tempi rimangono un mistero. Il commissario straordinario inoltre ha annunciato che alcuni servizi saranno tolti alla società, e non si tratta di poca roba: niente più cimiteri, canile, trasporto dei bambini disabili e città dei ragazzi, per un totale di trecento unità che saranno impiegate in altro modo, ma nemmeno in questo caso si hanno le idee chiare. Per questo gli operai sono davanti al Comune in attesa di sapere qualcosa in più.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati