Costretto a licenziare i figli, imprenditore si suicida nel Nuorese

L'uomo, 55 anni, si è tolto la vita dopo che la sua azienda, a causa della crisi, aveva cessato la sua attività, costringendo la sua famiglia a rimanere senza lavoro

NUORO. Un impresario edile di 55 anni, originario di un paese del Nuorese, Mamoiada, si è tolto la vita dopo che la sua azienda, a causa della crisi, aveva cessato l'attività e l'uomo era stato costretto a licenziare i suoi due figli. Secondo quanto riporta oggi L'Unione Sarda, il fatto è avvenuto nel pomeriggio di venerdì, nella vigna di proprietà dell'impresario che si è ucciso con un colpo di pistola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati