Carini, truffa una donna facendola credere vittima del demonio: arrestata

In manette Dragica Jovanovic, 34 anni, che per mesi ha raggirato la vittima facendole credere di essere un "bersaglio" del diavolo e costringendola a sborsare un totale di 15 mila euro

CARINI. Per mesi hanno raggirato una donna facendole credere che il diavolo stava per impossessarsi di lei: una truffa che ha fruttato a una serba di 34 anni, Dragica Jovanovic, e al suo convivente 15 mila euro, il prezzo chiesto alla vittima per liberarla dal demonio. La Jovanovic è stata arrestata dai carabinieri, il compagno sottoposto alla misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.


La vittima del raggiro è una donna di 62 anni di Carini (Palermo). La vicenda comincia quando, nell'uscire di casa, l'anziana trova una croce rossa disegnata sul muro. Pensando che fosse segno di cattivo presagio chiede aiuto al vicino, il convivente della serba, che la convince che il simbolo
rappresenta la imminente «visita» di Satana. Unica salvezza, le dice l'uomo, è rivolgersi alla Jovanovic che, in cambio dell'aiuto, chiede alla donna di bruciare 15 mila euro.


La vittima va in banca e ritira il denaro che porta alla serba. Il rito propiziatorio, però, ha il trucco perchè la truffatrice sostituisce le banconote con pezzi di carta bruciati. Dopo alcuni giorni, la signora si accorge di altri simboli nella propria abitazione. Torna dal vicino che alza la posta e propone un nuovo incontro di preghiera in cui si dovrà uccidere e seppellire un agnello come simbolo del sacrificio, bruciando altri 30 mila euro. La vittima, disperata, non sa come trovare il denaro: la serba si offre di prestarglielo. A questo punto, però, l'anziana va da un sacerdote che capisce l'inganno e l'accompagna dai carabinieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati