Palermo, Ganci rinuncia alla candidatura al consiglio comunale

L'uomo, arrestato per concorso in associazione mafiosa nell'ambito di un'operazione contro le cosche di Misilmeri, non farà parte della lista "Amo Palermo"

PALERMO. Vincenzo Ganci, arrestato alcune settimane fa per concorso in associazione mafiosa nell'ambito di un'operazione contro le cosche di Misilmeri (Pa), ha rinunciato alla candidatura al consiglio comunale nella lista  «Amo Palermo». I difensori dell'indagato hanno depositato la rinuncia formale dell'aspirante consigliere comunale consegnandola alla segreteria politica di Marianna Caronia, il candidato sindaco appoggiato anche da quella lista, che la inoltrerà alla prefettura. Ganci era stato consigliere comunale a Misilmeri, prima che il Comune venisse sciolto per mafia, ed è consigliere di circoscrizione per i quartieri Oreto-Villagrazia-Falsomiele

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati