Troppi medici nella lista, Calì: chi accusa offende i professionisti

Sicilia, Politica

PALERMO. “Chi accusa affermati professionisti di voler far carriera sol perché si candidano al Consiglio Comunale offende non solo i professionisti ma anche i cittadini che comprendono perfettamente che il tempo e le energie dedicate alla campagna elettorale sono sottratti proprio alla carriera”. Lo ha detto Alessandro Calì, ingegnere ed esponente di punta dei candidati della Lista Palermo Avvenire sotto accusa del PdL perché formata da troppi medici.
 “Che queste accuse provengano poi dagli esponenti del partito protagonista dello sfascio in cui versa Palermo – aggiunge Calì –, dimostra che i partiti non conoscono la parola vergogna e invece di scusarsi con la città si ergono a giudici del Tempio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati