Schiaffo a Ferrandelli durante un confronto

Un esponente dei radicali, Gaetano D'Amico, è salito sul palco colpendo il vincitore delle primarie durante un incontro organizzato dall'Arcigay. Ma intanto ottiene l'appoggio di Faraone

PALERMO. Incidente e tensione durante il confronto organizzato dall'Arcigay Palermo a Villa Filippina con i candidati sindaco di Palermo alle amministrative del 6 e 7 maggio. Un esponente dei radicali, Gaetano D'Amico, è salito sul palco dando uno schiaffo al vincitore delle primarie Fabrizio Ferrandelli. L'uomo è stato allontanato con la forza. 
Intanto Ferrandelli incassa l’appoggio di Davide Faraone ieri alla prima uscita ufficiale dopo l'adesione a "Innovazioni", il movimento del Pd che fa riferimento a l'ex ministro Totò
Cardinale e ai parlamentari nazionali Nino Papania e Francantonio Genovese. Faraone era in prima fila alla convention organizzata da Innovazioni a Palermo con Giuseppe Fioroni, a
sostegno di Fabrzio Ferrandelli, candidato sindaco di Pd, Sel e altre liste. "Faraone ha ottenuto un risultato straordinario alle primarie - dice Genovese - oggi è qui con noi a sostenere in maniera seria e convinta Ferrandelli".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati