Palermo, il boss Raccuglia condannato a 20 anni

l processo nasce dall'operazione antimafia denominata Carthago che decapitò le cosche del palermitano. Altri nove imputati sono stati processati in abbreviato.

PALERMO. Pene per 72 anni di carcere sono stati inflitte a sei presunti esponenti delle cosche mafiose di Borgetto e Partinico (in provincia di Palermo) accusati a vario titolo di associazione mafiosa ed estorsione.  La pena più alta (20 anni) è stata comminata al boss di Altofonte Domenico Raccuglia, a 14 anni è stato condannato Salvatore Corrao, a 10 anni Santo Musso, a 5 Pietro Brugnano, a 9 Giuseppe Giambrone, a 14 Francesco Nania. Assolti Antonino Nania e Alessandro Salto. Il processo nasce dall'operazione antimafia denominata Carthago che decapitò le cosche del palermitano. Altri nove imputati sono stati processati in abbreviato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati