Palermo, arrestato per truffa dipendente della protezione civile

In manette Lorenzo Motisi, 49 anni, insieme a Pietro Mucè, 69 anni. Per loro anche l'alterazione di documenti d'identità. Ad entrambi sono stati poi dati i domiciliari

Sicilia, Cronaca

PALERMO. I carabinieri hanno arrestato per truffa e alterazione di documenti d'identità Lorenzo Motisi, 49 anni, impiegato alla Protezione Civile, e Pietro Mucè, 69 anni, pensionato.  Pietro Mucè aveva richiesto a un'agenzia finanziaria un prestito di 19.700 euro presentando dei documenti falsi. Il giorno in cui è avvenuto l'incasso i carabinieri hanno fermato Mucè mentre, insieme a Motisi, ritirava l'assegno. Motisi aveva con sè una valigetta con copie di documenti di identità di diverse persone. Al dipendente pubblico i carabinieri hanno contestato anche la truffa aggravata ai danni dello Stato: al momento dell'arresto avrebbe dovuto trovarsi al lavoro, da qui l'accusa di assenteismo. Gli arresti in flagranza sono stati convalidati. Ad entrambi sono stati dati i domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati