Iacolino: "Russo ha reclutato i candidati dalla sanità"

L'eurodeputato del pdl: "Sono già in 40 alle amministrative, di questi 26 solo a Palermo. Si va da capi di case di cura a rappresentanti di laboratori e convenzionati". Il coordinatore regionale del partito, Castiglione: "Presenteremo informativa al Csm"

PALERMO. «Sono già 40 i candidati alle amministrative reclutati all'interno del sistema sanitario dal pm in aspettativa e assessore regionale alla Sanità Massimo Russo. Di questi 26 solo a Palermo: si va da capi di case di cura a rappresentanti di laboratori e convenzionati». Lo ha detto l'eurodeputato del Pdl, Salvatore Iacolino, in conferenza stampa a Palermo assieme al coordinatore regionale del partito Giuseppe Castiglione, il senatore Simona Vicari, il responsabile elettorale Enrico La Loggia, i coordinatori locali Francesco Scoma e Gianpiero Cannella.


Castiglione ha annunciato che «Il Pdl presenterà una informativa al Csm sull'attività del pm Massimo Russo che doveva essere un assessore tecnico del governo di Raffaele Lombardo e che invece promuovendo la lista Palermo Avvenire (sostiene il candidato sindaco Alessandrò Aricò) è sceso direttamente nell'agone politico».


RUSSO: "SONO ORGOGLIOSO DI ESSERE BERSAGLIO DEL PDL" - «Da oltre tre anni sono il principale bersaglio del Pdl e ne sono orgoglioso. I cittadini sanno bene il perchè: sulla riforma della sanità si è verificata la frattura della maggioranza, coloro che oggi mi accusano sono i più danneggiati da un vero processo riformatore e cercano in tutti i modi di estromettermi da ogni dimensione tecnica e politica». Così l'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, commenta le affermazioni di esponenti del Pdl.   «La foto di 50 candidati con accanto la fedina penale perfettamente pulita - aggiunge - ha forse sorpreso chi è abituato a ben altre candidature, del resto se si è parlato di 'mafia biancà a proposito di sanità non è certo colpa della mia gestione. Vado avanti a testa alta e con la schiena dritta. Non ho fatto alcun partito ma intorno alla mia vera azione riformatrice si è formato un vasto consenso di cittadini, di professionisti, di uomini che vogliono impegnarsi e che si sono ritrovati in una lista civica che costituisce la vera novità
nel quadro politico palermitano». Secondo Russo «chi ha fatto oggi certe affermazioni è evidentemente pervaso da una cultura padronale che impedisce di rispettare dignità e senso del
dovere. Sfido chiunque a sostenere che io abbia contrattato sostegno in cambio di promozioni o altro: chi dice il contrario verrà denunciato per calunnia. In quanto alla lettera al Csm
sono assolutamente sereno, sono in aspettativa per svolgere il mio mandato di assessore di una giunta regionale».
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati