Gesip, non arrivano i 10 milioni: riesplode la protesta

Manca la firma da Roma e dalla protezione civile per sbloccare i fondi promessi dal presidente della Regione Raffaele Lombardo, i dipendenti organizzano un sit-in per lunedì. Per ora è tutto bloccato. Lavoratori messi in ferie per una settimana

PALERMO. E' ancora caos Gesip. I 10 milioni annunciati al presidente della Regione, Raffele Lombardo, sono ancora un mistero. Non è ancora arrivata la firma da parte del ministero e della protezione civile, e di fatto i fondi, che avrebbero salvato i 1800 operai della società per altri due mesi, sono bloccati. Il commissario liquidatore ha intanto messo in ferie tutti i lavoratore Gesip per una settimana, fino al 29 aprile, giusto il tempo di trovare l'accordo tra le parti per la firma. 


Intanto i sindacati sono sul piede di guerra. A partire dalle 9,30 di lunedì ci sarà un sit in dei lavoratori della Gesip davanti la Prefettura. L’iniziativa è stata proposta dal sindacato A.Si.A. che – dopo gli spiacevoli episodi di ieri che stavano per spaccare il fronte di protesta – si è fatto fautore di una nuova unità tra le varie sigle sindacali che hanno aderito al sit in. “Ora più che mai – spiega Salvo Barone, segretario generale del sindacato A.Si.A. – serve una forte unione tra i sindacati perché difendere il futuro di oltre 1.800 lavoratori e delle loro famiglie ha la priorità su tutto, soprattutto sui singoli risentimenti. Lunedì mattina chiederemo un incontro al Prefetto affinché si attivi: ad oggi non ci è pervenuta alcuna ordinanza, quindi ufficialmente da domenica 22 siamo in ferie forzate, senza lavoro. A questo punto, nonostante i buoni propositi e l’impegno messo in campo dal presidente Lombardo nei giorni scorsi, il Prefetto è l’unica autorità che può intervenire a salvaguardia del nostro posto di lavoro e dei servizi utili forniti alla città di Palermo. Davanti all’immobilismo di Roma e alle problematiche a noi sconosciute venute fuori in qualche ministero, chiediamo un intervento deciso del Prefetto stesso”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati