Costa: "Palermo città fallita nei conti"

Il candidato sindaco del Pdl: "Abbiamo una macchina pubblica elefantiaca che non produce servizi efficienti. - ha aggiunto - Dobbiamo fare scelte strutturali che impongono le liberalizzazioni"

PALERMO. «Palermo è una città fallita nei conti».  Lo ha detto il candidato sindaco Massimo Costa, nel corso del confronto organizzato da Confindustria Palermo.  «Abbiamo una macchina pubblica elefantiaca che non produce servizi efficienti. - ha aggiunto - Dobbiamo fare scelte strutturali che impongono le liberalizzazioni. Sino ad oggi le assunzioni nella macchina amministrativa non hanno risposto a criteri di efficienza o soddisfazione dei cittadini ma a logiche dal sapore clientelare». Per Costa:«Non è poi pensabile dover rinviare l'agonia di una società come la Gesip che finora è sopravvissuta grazie a fondi extracomunali. Dispiace constatare l'assenza di posizioni chiare da parte degli altri candidati sindaco rispetto ad un serio problema sia dal punto di vista economico che sociale»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati