Sicilia, Cronaca

Skipper nella barca di Cammarata: "Alioto ci diede natante"

Il foglio firma dice che era di turno a Casa natura, una società di servizi che si occupa del verde pubblico a Palermo; invece, dal 2 al 5 luglio 2009 l'uomo era sullo scafo noleggiato da Ugo Mirto, un imprenditore che ha deposto davanti alla III Sezione del Tribunale di Palermo, nel processo per abuso di ufficio

PALERMO. Il foglio firma dice che era di turno a Casa natura, una società di servizi che si occupa del verde pubblico a Palermo; invece, dal 2 al 5 luglio 2009, Franco Alioto faceva lo skipper sulla barca dell'ex sindaco di Palermo, Diego Cammarata. Lo scafo, in quei giorni, era stato noleggiato da Ugo Mirto, un imprenditore che ha deposto davanti alla III Sezione del Tribunale di Palermo, nel processo in cui Alioto e l'ex sindaco sono imputati per abuso d'ufficio. «Alioto, che fece da skipper - ha detto - pretese il pagamento in contanti. Pagammo 1.100 euro a coppia. Eravamo in sei». Sono stati trovati due fogli firma di Alioto in quel periodo, in uno risulta presente, nell'altro sono stati chiesti due giorni di ferie non firmati dal dirigente.  


Era un dipendente anomalo, Franco Alioto, assunto dalla Gesip, società di servizi comunale. Non solo perchè, secondo l'accusa, si assentava per andare a fare il suo 'secondo lavorò come skipper, ma anche per la sua assunzione su chiamata diretta senza che il Comune avesse attinto a un bacino specifico e per il suo distaccamento a Casa natura senza l'onere di passare il badge per le presenze. A raccontarlo sono stati altri due testi, Giuseppe Mosca, responsabile di Casa natura, e Vincenzo Mirabile, coordinatore amministrativo dell'ufficio personale Gesip. 


«Alioto era l'unico per cui avevo il compito di siglare i fogli firma che mi portava - ha detto Mosca -. Lavorava nei giardini, non potevo controllare la sua presenza». «Francesco Alioto - ha spiegato Mirabile - è stato assunto per chiamata diretta, non c'era un bacino di Lsu o di reclutamento per finalità sociali. Fu assunto come autista, poi passò allo Spo, società che gestiva i Pip dal 2004 al febbraio 2009. Poi venne trasferito a Casa natura su sua formale richiesta. I dipendenti di Casa natura timbravano il badge nel vivaio comunale, cosa che Alioto non ha mai fatto. Il direttore Giacomo Palazzolo gli disse di continuare a firmare così come faceva prima». 


Che Alioto avesse un rapporto particolare con l'ex sindaco si vociferava alla Gesip prima del servizio di Striscia la notizia che dimostrò la doppia attività dello skipper, ma se ne
vantava lo stesso Alioto. «Qualche volta mi ha detto che ogni tanto guidava la barca del sindaco e che ne curava la manutenzione», ha affermato Mirabile

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati