Processo Mori, deporrà la vedova di Borsellino

Lo hanno deciso i giudici della quarta sezione del tribunale scegliendo la riserva sulle richieste di ammissione dei testi fatte dal pm Nino Di Matteo. Lo stesso faranno due ex colleghi del giudice, Alessandra Camassa e Massimo Russo

PALERMO. Agnese Piraino Leto, vedova del giudice Paolo Borsellino, e i due ex colleghi del magistrato assassinato dalla mafia, Alessandra Camassa e Massimo Russo, deporranno al processo per favoreggiamento alla mafia al generale dei carabinieri Mario Mori e al colonnello dell'Arma Mauro Obinu. Lo hanno deciso i giudici della quarta sezione del tribunale scegliendo la riserva sulle richieste di ammissione dei testi fatte dal pm Nino Di Matteo.


Ammesse anche le deposizioni di Riccardo Guazzelli, figlio del maresciallo Antonio Guazzelli, ucciso dalla mafia, Nicola Cristella, ex caposcorta del numero due del Dap, Francesco Di
Maggio, e Sandra Amurri, giornalista de Il Fatto. Sul banco dei testi saliranno anche l'ex generale dei carabinieri Antonio Subranni e il pentito Gaspare Mutolo. Respinti, invece, perchè ritenuti irrilevanti i confronti tra gli ex ministri Claudio Martelli e Nicola Mancino e tra quest'ultimo e Vincenzo Scotti. Il tribunale ha, inoltre, respinto l'esame dell'ex guardasigilli Giovanni Conso e degli ex capi del Dap Nicolò Amato e Adalberto Capriotti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati