Scommesse illegali, denunce nell’Ennese

Scoperti dalla guardia di finanza tre imprenditori: avrebbero nascosto l’attività illecita dietro il paravento di due Internet point formalmente in regola

ENNA. Tre imprenditori ennesi, due uomini ed una donna, sono stati denunciati da militari della guardia di finanza di Enna perché dietro il paravento di due Internet point formalmente in regola, a Valguarnera e Calascibetta, avrebbero organizzato attività di raccolta di scommesse a distanza su eventi sportivi per conto di un allibratore estero privo della prevista concessione statale.    
I due centri, scoperti nel corso dei servizi a tutela del gioco legale contro scommesse clandestine e gioco d'azzardo, sono stati trovati senza licenza di pubblica sicurezza. Ad uno era stata negata dalla Questura di Enna, mentre per l'altro non era stata mai richiesta. I militari hanno anche sequestrato sette pc. Indagini sono in corso per quantificare le somme illegalmente giocate per procedere al recupero delle imposte evase, che da una prima stima ammonterebbero complessivamente ad oltre 80 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati