Premio Innovazione nella sanità all'Ismett di Palermo

ROMA. E' andato all'Istituto Mediterraneo per Trapianti e le Terapie ad Alta Specializzazione il premio Innovazione Ict in Sanità, promosso dal Politecnico di Milano. L'istituto siciliano è stato premiato 'per i Sistemi di reporting direzionale e di business intelligence'. A meritare il riconoscimento è stato il sistema gestionale dove il paziente diventa un 'aggregato di costi'.
Viene attribuito un valore univoco alle risorse utilizzate (prestazioni mediche, consumi di farmaci, esami diagnostici e interventi), e il singolo evento diventa determinante nei costi. Il sistema permette di conoscere le risorse utilizzate e i risultati ottenuti, permettendo quindi una agevole analisi dei dati e la ricerca di possibili miglioramenti: "Il premio - spiega Mariano Corso dell'Osservatorio Ict in Sanità - fa conoscere e condividere i progetti che utilizzano l'Ict per migliorare la Sanità. Quello dell'Ismett oltrepassa i classici modelli di controllo costi basati sui centri di responsabilità, usando una logica più evoluta".
Oltre a quella palermitana tra le 59 strutture selezionate sono state premiate l'Asl 4 di Terni nella categoria relativa alle Soluzioni per l'assistenza domiciliare e la medicina sul territorio, l'Azienda Ulss 18 di Rovigo in quella 'Ict e integrazione delle informazioni cliniche del paziente', l'Azienda Ulss 9 di Treviso nelle 'Soluzioni per un migliore servizio al cittadino' e l'Azienda Usl Valle d'Aosta nella 'Dematerializzazione dei documenti e revisione dei processi'.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati