Cascio: nella finanziaria rigore e sviluppo

Il presidente dell’Ars: “Abbiamo approvato una buona finanziaria. Consistenti i tagli ma non abbiamo dimenticato la crescita della nostra economia”

PALERMO. "Sono convinto che quella approvata stamattina dall'Assemblea regionale siciliana, dopo una lunga discussione proseguita fino all'alba, sia una buona finanziaria, che prosegue nella direzione del ridimensionamento della spesa e dei costi, ma che, allo stesso tempo, contiene alcuni provvedimenti indispensabili per la crescita e lo sviluppo". L'ha detto il presidente dell'Ars, Francesco Cascio.    
"Il testo - continua Cascio - tiene conto del rigore che ci é imposto dalla particolare congiuntura economica di questi anni: numerosi e consistenti sono, infatti, i tagli previsti alla spesa corrente e ai costi dell'amministrazione. Ma non abbiamo dimenticato comunque di proporre e avviare indispensabili provvedimenti per lo sviluppo e la crescita della nostra economia: misure importanti sono state previste, per esempio, nei settori dell'agricoltura e delle energie alternative. Punti fondamentali per l'economia siciliana che sono stati affrontati anche nel corso dei recenti incontri con i rappresentanti del Movimento dei Forconi, come ad esempio per la previsione di una legge anti-frode, che garantirà un maggiore controllo sulla provenienza dei prodotti agricoli, a tutela dei nostri produttori".    
Apprezzamento del presidente dell'Ars anche per la norma che prevede il passaggio dei dipendenti della Fiera del Mediterraneo alla Resais: "In questo modo - ha concluso Cascio - si rendono nuovamente produttive queste unità di personale e si rispetta il loro desiderio di tornare a lavorare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati