Crescita, si punti sul petrolio

Non provengo dalla Bocconi; ma di bocconi ne ho ingoiati tanti e amari! Una buona idea per la crescita, contrariamente a quanto proposto dal professore Mario Monti, ce l’avrei: il motore della nostra economia non è altro che il petrolio. Se il nostro paese lo produce, perché comprarlo altrove, aumentando notevolmente il costo dell’energia elettrica, del carburante, etc. per noi utenti? Dimezzando il prezzo del petrolio, la nostra economia avrebbe uno sviluppo enorme e incomparabile. La crescita non ci sarà mai con il continuo aggravio di tasse e verseremo sempre più in condizioni economiche peggiori! Questo governo tecnico non fa altro che allargare la forbice: chi ha molto si sente solleticato; chi ha poco viene depauperato usque ad mutandas. Esso dice di agire con equità. Ho cercato questa ultima parola in diversi dizionari. È assente in tutti! Quello che ho menzionato è palese a ogni cittadino e ripercorreremo lo stesso iter come tante pecore.
Giuseppe Paci

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati