Cessione Pastore, la procura chiede l'archiviazione

I magistrati palermitani non ritengono di avere elementi per rinviare a giudizio - con l'accusa di estorsione nei confronti del presidente del club rosanero Maurizio Zamparini - il procuratore del fantasista argentino, Marcelo Simonian

PALERMO. Secondo la Procura di Palermo il trasferimento di Javier Pastore, dal Palermo al Paris Saint-Germain, fu 'solò una 'trattativà. Travagliata e complicata quanto si vuole, ma pur sempre una 'semplicè cessione di un calciatore da un club all'altro. I magistrati palermitani, infatti, non ritengono di avere elementi per rinviare a giudizio - con l'accusa di estorsione nei confronti del presidente del club rosanero Maurizio Zamparini - il procuratore del fantasista argentino, Marcelo Simonian. La notizia viene pubblicata oggi dal Giornale di Sicilia, che spiega come i magistrati del pool coordinato da Maurizio Scalia abbiano già chiesto l'archiviazione dell'indagine.


Lo stesso Zamparini aveva denunciato per estorsione Simonian - proprietario di una parte del cartellino del 'Flacò - accusandolo di avere tirato sul prezzo della cessione della sua, rischiando di far saltare il trasferimento al club parigino (operazione da quasi 40 mln). Il presidente del Palermo si è opposto all'archiviazione dell'indagine e il gip, Michele Alaimo, ha fissato l'udienza in camera di consiglio per il 3 luglio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati