Italo Belga, col Napoli per l’accesso ai play-off

Con una vittoria domenica la squadra palermitana otterrebbe la matematica qualificazione

PALERMO. Una vittoria per la certezza matematica dei play-off. L’Italo Belga Palermo Rugby domenica affronta il Partenope Napoli. In una gara che vale una stagione. Perché in caso di vittoria, il distacco per le inseguitrici (Rieti e Cus Roma) sarebbe incolmabile a tre giornate dalla fine. Il Palermo, con una partita in più rispetto al Gran Sasso, è primo con 69 punti. Tanti quanti ne hanno gli abruzzesi. Che domenica ricevono in casa il fanalino di coda Amatori Messina, all’ultima chiamata per la salvezza. Per i nero-arancio del presidente Fabio Rubino, dunque, la vittoria è obbligatoria, tanto quanto il bonus per le cinque mete messe a segno. Visto che nelle prossime partite la sfida con il Gran Sasso sarà giocata punto a punto. Il Palermo, nelle ultime due giornate di campionato, affronterà, dopo il Partenope, Segni e Messina. Mentre gli abruzzesi, avranno tre partite, dopo quella con il Messina, contro Cus Roma, Rieti e Colleferro. «Un calendario sulla carta più difficile – dice il numero uno Rubino – ma siamo sempre in un finale di stagione. Ed i giochi sono praticamente fatti». Buone notizie dall’infermeria per i due allenatori Jaco Stoumann e Gioacchino La Torre. Unico assente sicuro sarà Cartarrasa. «Giocheremo senza strafare – dice Gioacchino La Torre -  Perché il Colorno, attuale secondo in classifica nel girone 2 (sorteggiato nelle sfide dei play-off contro il girone del Palermo) che al momento affronterebbe il Gran Sasso, secondo me è più forte dell’Amatori Parma, attuale leader del girone, che dovremmo sfidare per l’accesso alla serie A. Paradossalmente, conviene arrivare secondi. Ma i conti li faremo alla fine». Il fischio d’inizio è stato anticipato alle 14:30. L’arbitro della partita sarà il signor Meconi di Roma.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati