Travolta da un'auto, quindicenne in coma a Mazara: il pirata si costituisce

Una studentessa è stata investita mentre a piedi percorreva via del Mare, nella zona di Tonnarella. La ragazza era con il fidanzatino di 16 anni che è rimasto illeso. E' ora ricoverata in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell'ospedale Villa Sofia di Palermo

MAZARA. È un operaio mazarese di 22 anni, già noto alle forze di polizia, il pirata della strada che ieri sera sul lungomare di Tonnarella a Mazara del Vallo, ha investito una studentessa di 15 anni, ricoverata in rianimazione all'ospedale Villa Sofia di Palermo. Il giovane, che ha confessato, si è presentato dai carabinieri accompagnato da un legale e dai familiari. I militari lo avevano già individuato ma nella mattinata di oggi non lo avevano trovato a casa da cui era uscito molto presto con i genitori.


Il giovane, che stava rientrando a casa con l'auto di un amico, forse anche per aver bevuto qualche bicchiere di troppo come lui stesso ha ammesso, non si sarebbe reso conto di avere
provocato l'incidente. All'operaio, dopo la denuncia per fuga a seguito di incidente stradale con feriti e omissione di soccorso, è stata ritirata la patente in attesa della sospensione da parte della Prefettura

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati