Catanzaro: cultura e imprese per la nuova Sicilia

La visita di oggi del ministro Annamaria Cancellieri è indicativa di una volontà di creare le opportunità e per agevolare la crescita socio economica della Sicilia, nella normalità. La presenza del Ministro dell'Interno in un Comune di recente sciolto per infiltrazioni mafiose testimonia la reale volontà del Governo che, proprio a partire dai Comuni dove è stata accertata la pressione ed il condizionamento dei clan, intende valorizzare il ruolo dello Stato a supporto delle piccole imprese che intendono competere senza il condizionamento mafioso. L'impegno comune è uno solo: frantumare la presenza di un mercato drogato e clientelare a servizio di pseudo imprenditori collusi o mafiosi. L'azione di Confindustria Sicilia, oggi a guida Montante ieri con Lo Bello, rende palese l'importanza del messaggio simbolico e culturale che, oltre a "Racalmuto il paese della ragione", é di tutta la Sicilia, culla della cultura e storia d'Italia. La presenza oggi a Racalmuto del Ministro Cancellieri, testimonia la determinazione verso questo prezioso patrimonio culturale della Sicilia: attraverso Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia e Andrea Camilleri, sempre presente e attento alla salvaguardia e alla cura in modo assoluto della linfa culturale di questa terra. Confindustria Sicilia dà un riscontro diretto a questo aspetto, cosí come a quello in termini di supporto per la crescita delle nostre imprese che devono disporre di condizioni di contesto competitive e normali, esigenza questa ultima che ha alimentato l'azione confindustriale. Del resto lo sviluppo di un territorio è sopratutto anche un fatto culturale anche rispetto all'attenzione che si riserva al pensiero, all'intelletto. Un mondo impregnato di sapere è sicuramente meno esposto alla pressioni, alle forzature, meno condizionabile. Meno disponibile all'omertà. Per questo il silenzio non è mai stato un valore di normalità. Di contro la cultura da sempre è stata al centro dell'attività del mondo. Ha salvato i popoli, ha risvegliato le coscienze. La presenza del ministro Annamaria Cancellieri assume così un valore simbolico importante. È il segno dei tempi, è l'inizio di una fase nuova. Con lo Stato che "traghetta" verso le conquiste sociali, economiche e culturali e attraverso di esse verso la normalità.
* presidente di Confindustria Agrigento

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati