Palermo, Pasquetta alla Favorita L’appello: “Rispettate le regole”

Atteso un notevole flusso di gitanti. Il direttore della riserva: “Non devastate, serve senso civico”. Gli uomini di Amia e Gesip distribuiranno sacchetti per raccogliere i rifiuti. La polizia municipale potenzia i controlli

PALERMO. Occhi al cielo, sperando che piova. Scherza il direttore della riserva Salvatore Palascino. «Per Pasquetta è atteso un notevole flusso di visitatori - dice - con i tipici problemi di ogni anno». La Riserva, di solito, il giorno dopo si risveglia piena di rifiuti. E con «le ferite» delle «arrustute» di queste 48 ore che portano all'interno del cuore verde cittadino tantissimi palermitani vogliosi di una giornata all'aria aperta. Ma per oggi e domani il meteo regala solo incertezze. E probabilmente molti sceglieranno altre destinazioni, cercando di rimanere al chiuso. «In questi giorni all'interno dell'area picnic è venuta qualche famiglia - dice Palascino - e sono contento di aver potuto constatare che quando se ne sono andati l'area era perfettamente pulita». Il direttore parla di un aumentato senso civico e di educazione da parte dei palermitani. «Prima la zona il giorno dopo era in condizioni davvero pessime, con rifiuti sparsi ovunque - dice -, rami spezzati e staccionata divelta per accendere i fuochi». Oggi «gli incivili» ci sono lo stesso, ma la vigilanza in collaborazione con la Forestale, da i suoi frutti.
«Siamo pochi e la riserva è grande - dice Palascino - ma cerchiamo di far rispettare le regole. Facendoci trovare pronti a rispondere a qualunque dubbio il visitatore abbia». Il settore Ville e Giardini ha già installato tre scarrabili per la raccolta dei rifiuti. Mentre Amia e Gesip distribuiranno i sacchetti ai visitatori. La Favorita, così come «consigliato» dal comandante Serafino Di Peri, rimarrà transitabile ai veicoli. «Se non è possibile chiudere l'accesso a Mondello per un solo giorno - dice Palascino - figurarsi per sempre. Ma non ci arrendiamo».
La Polizia municipale, comunque, sarà presente in zona per dirigere il flusso dei veicoli, che sarà particolarmente intenso soprattutto domani. Sosta vietata in tutta la Riserva, a parte le zone tipiche di parcheggio, come il piazzale dei matrimoni. Sarà consentita la sosta nei pressi dell'area picnic solo per scaricare cibi e vettovaglie. I Rangers vigileranno insieme alla Forestale. Il regolamento della Riserva è ormai conosciuto. Non si possono accendere fuochi sul terreno, ma solo sui barbecue. Non si possono spezzare rami o rompere la staccionata per fare il fuoco. Ed i rifiuti, oltre ad essere conferiti nei sacchetti, vanno portati via dall'area picnic.
«Perchè se lasciate tutto pulito - conclude Palascino - troverete di nuovo tutto pulito». E la Favorita è stata ripulita in questi tre giorni da una squadra multiforze composta dal settore Ville e Giardini diretto da Domenico Musacchia, da Gesip e da Biosphera. «Ed è stato brutto constatare - dice Musacchia - che nelle zone in cui avevamo ripulito, il giorno dopo, rispuntavano i rifiuti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati