Rugby, il Palermo vince ancora

Vittoria, ma niente bonus stavolta. L’Italo Belga non va oltre le tre mete contro un modesto Frascati. Mentre il Gran Sasso continua la sua marcia battendo il Napoli e conquistando anche il bonus

PALERMO. Vittoria, ma niente bonus stavolta. L’Italo Belga Palermo rugby non va oltre le tre mete contro un modesto Frascati. Mentre il Gran Sasso continua la sua marcia battendo il Napoli e conquistando anche il bonus. Si ristabilisce, così, la distanza fra la capolista abruzzese ed i palermitani che rimangono secondi a quattro punti di distanza. Il Palermo parte lento e regala la prima parte della partita al Frascati. Sblocca con un piazzato di Ciaurro. Al 17’ la meta di Brumana che si invola sulla fascia per schiacciare un pallone lanciato da Anselmo con un passaggio millimetrico. Nella ripresa il Palermo tenta l’assalto per conquistare il bonus. Ma non riesce a sfondare il muro difensivo dei laziali. Al 15’ il capitano Busardò conclude in meta un’azione di mischia. Quattro minuti dopo, ancora Brumana porta a tre il bottino delle mete. Il bonus è ad un passo, ma gli attacchi dei padroni di casa sono confusionari ed inconcludenti. “Sono un po’ deluso – dice il presidente Fabio Rubino – perché il bonus era davvero alla nostra portata. Probabilmente i ragazzi cominciano ad avvertire la tensione dell’accesso ai play-off. Ma ancora ci sono parecchie partite e non bisogna mollare”. “Come al solito iniziamo lenti – dice l’allenatore Gioacchino La Torre – Abbiamo vinto decine di palloni in touche ed in mischia chiusa senza mai approfittarne. Non capisco perché non riusciamo ad imporre il nostro gioco”. “Un po’ troppo individualismo in questa gara e poco gioco di squadra – dice l’altro allenatore Jaco Stoumann – Dispiace perché era una partita alla nostra portata”

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati