Mercatini, controlli sporadici: e crescono abusivi e sporcizia

Il sabato in via Salvatore Puglisi auto bloccate dalle bancarelle. Disagi anche il venerdì in via Jung. Le proteste a Ditelo a Rgs

PALERMO. In una città dove i mercatini creano innumerevoli problemi ai residenti e i controlli sono insufficienti e saltuari, nelle ultime settimane è cresciuta la presenza degli abusivi ed alla fine delle operazioni di vendita anche la presenza di rifiuti. Problema, quest’ultimo, aggravato dai ritardi accumulati in alcune giornate dagli operatori di Amia Essemme.
Problemi di circolazione poi in via Salvatore Puglisi, al mercatino del sabato. Siamo nella zona della Fiera e le auto, bloccate dalla bancarelle, sono costrette a percorrere contromano un tratto di strada. Problema denunciato già un mese fa e tuttora irrisolto. «in via Puglisi - racconta Giuseppina Cillari, residente - sono numerose le bancarelle che occupano abusivamente lo spazio, rendendo ancora più difficoltosa la circolazione delle auto. Spesso - continua - molte vetture sono costrette a circolare contromano in via Bono». «La scorsa settimana - informano dalla polizia municipale - dovevano essere effettuati dei sopralluoghi in via Puglisi per trovare una soluzione alla viabilità, controlli che sono slittati alla prossima settimana».
Disagi anche il venerdì in via Jung, una zona molto vicina a quella di via Puglisi. Anche in questa via la circolazione è pressoché impossibile. «In via Jung - continuano dalla polizia municipale - abusivi o no, la viabilità risulta impossibile a causa delle strade strette. Dalla prossima settimana cercheremo di garantire controlli più efficaci».
Una volta smontate le bancarelle le due vie restano vittime della sporcizia. «A causa dei cumuli di rifiuti che non erano stati rimossi in via Puglisi - ha raccontato ai microfoni di Ditelo a Rgs Maurizio Guarneri, residente in via Bono - a inizio mese mio figlio ha avuto un brutto incidente con la moto». Nella maggior parte dei casi bisogna attendere poco più di un paio d'ore per vedere all'opera gli operai dell'Amia, ma qualche volta, come raccontato ieri in trasmissione, accade di dovere aspettare anche due giorni. «Le frequenti assemblee degli ultimi giorni - informano dagli uffici dell'Amia - hanno rallentato la raccolta dei rifiuti dei mercati e nel caso in cui dovessero continuare ci saranno ulteriori disagi. Momentaneamente il personale è impegnato nella raccolta dei rifiuti ordinari». Rifiuti a fine mercato, ieri, anche in via Oreto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati