Fiorella Mannoia: canto il Sud con gli ex ragazzi di strada

Canto, ballo, percussioni e capoeira si mescoleranno negli interventi dei 10 giovani brasiliani, ex "meninos de rua" (ragazzi di strada), recuperati attraverso l'arte dal progetto Axè, che accompagneranno Fiorella Mannoia nel suo "Sud, il tour". Dopo la data zero di Porto San Giorgio, la cantante sarà al via a Bologna, e fra le altre date il 24 marzo a Roma, il 26 a Napoli, il 28 a Pordenone, il 30 a Firenze e il 31 a Milano. «I ragazzi interagiranno con me, sono una ventata di originalità e freschezza» ha detto la cantante, testimonial italiana del Progetto Axè, creato nel 1990 dall'educatore italiano Cesare De Florio La Rocca, che in oltre 20 anni ha accolto e accompagnato al recupero oltre 18 mila bambini e ragazzi brasiliani con l'85 per cento di successi. Una metodologia chiamata la pedagogia del desiderio, che ha come centro "l'arte educazione" (danza, capoeira, musica, canto, arti visive, plastiche). Il tour è un percorso fra le anime del sud del mondo "tra allegria e nostalgia, voglia di vivere e migrazione dei popoli. Il sud è sempre stato saccheggiato e violato. Raccontandolo, do il mio piccolo contributo alla sua causa del sud di tutto il mondo". In questo video, il singolo "Io non ho paura" uno dei brani tratto dal nuovo album della Mannoia.

© Riproduzione riservata