Cronaca in classe. Le(g)ali al Sud, l'arte racconta la legalita'

Enlarge Dislarge
1 / 5
Finalmente ci siamo! Noistudenti del liceo Santi Savarino diPartinico,domani parteciperemoall’incontro conclusivodel Pon «Le(g)ali al Sud - L’artecome strumento di educazionealla Legalità». Saranno presentiTina Montinaro,vedova di AntonioMontinaro, morto nell’attentatodi Capaci del 1992, unpoliziotto della squadra Catturandidi Palermo, il CollettivoImpastato e i Gente Strana Posse.Saranno nostri ospiti gli studentie i docenti del liceo di Voghera,con cui abbiamo realizzatoun gemellaggio. Domani, durantel’incontro presenteremo,insieme al nostro slogan «Liberidalla catene della mafia - La nostraarma è la cultura», anche ilnostro logo:una tavolozza,un libro,un pentagramma cheschiacciano un pistola da cuifuoriescono fiori. Presenteremoanchevideo, vignette, branimusicali e una mostra fotografica,realizzati durantele50 ore laboratoriali.Tutto ciò, insiemeai tutor del progetto: GaetanoPorcasi, Dina Provenzano, Marina Scimonelli,Salvo Vitale, i rappresentantidell’AssociazioneLibera (partner esterno). Nella foto, da sinistra Giorgio Palazzolo, GaspareCiaramitaro, Daniele Candela, Sofia Vivona, Pietro Salamone e Marco Caruso.
Finalmente ci siamo! Noistudenti del liceo Santi Savarino diPartinico,domani parteciperemoall’incontro conclusivodel Pon «Le(g)ali al Sud - L’artecome strumento di educazionealla Legalità». Saranno presentiTina Montinaro,vedova di AntonioMontinaro, morto nell’attentatodi Capaci del 1992, unpoliziotto della squadra Catturandidi Palermo, il CollettivoImpastato e i Gente Strana Posse.Saranno nostri ospiti gli studentie i docenti del liceo di Voghera,con cui abbiamo realizzatoun gemellaggio. Domani, durantel’incontro presenteremo,insieme al nostro slogan «Liberidalla catene della mafia - La nostraarma è la cultura», anche ilnostro logo:una tavolozza,un libro,un pentagramma cheschiacciano un pistola da cuifuoriescono fiori. Presenteremoanchevideo, vignette, branimusicali e una mostra fotografica,realizzati durantele50 ore laboratoriali.Tutto ciò, insiemeai tutor del progetto: GaetanoPorcasi, Dina Provenzano, Marina Scimonelli,Salvo Vitale, i rappresentantidell’AssociazioneLibera (partner esterno). Nella foto, da sinistra Giorgio Palazzolo, GaspareCiaramitaro, Daniele Candela, Sofia Vivona, Pietro Salamone e Marco Caruso.