Palermo, Santoro: "Costa non accetti la proposta di Confcommercio"

Il candidato al consiglio comunale del Pdl: "La Montalto è geneticamente incompatibile con lo schieramento di centrodestra e con la cultura liberale e conservatrice dei commercianti, in quanto è donna inserita appieno negli organici dell'ex Partito comunista"

Sicilia, Politica

PALERMO. «L'indicazione della Confcommercio di inserire nella formazione della prossima Giunta il nominativo di Rosanna Montalto deve essere immediatamente rifiutata da Massimo Costa e dall'intero schieramento dei partiti di centrodestra che lo sostengono». Lo ha dichiarato il candidato al consiglio comunale di Palermo, Stefano Santoro, del Pdl, secondo cui «si tratta di una proposta irricevibile che svela la vera posizione assunta da Confcommercio in questa campagna elettorale, cioè schierata a sinistra e in particolare con Lumia vero regista occulto di questa designazione». «Montalto - ha aggiunto Santoro - è geneticamente incompatibile con lo schieramento di centrodestra e con la cultura liberale e conservatrice dei commercianti, in quanto è donna inserita appieno negli organici dell'ex Partito comunista e ancora legata a doppio filo con l'ala Lumia-Cracolici responsabili del ribaltone alla Regione e padrini di Lombardo e Ferrandelli»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati