Domiciliari revocati, Corona torna all’Ars

Il deputato del Pdl ritrova posto all’Assemblea Regionale così come è successo al collega di partito Mancuso

PALERMO. Il deputato del Pdl, Roberto Corona, riprende il suo posto all'Ars. La decisione è stata comunicata in aula dal presidente vicario, Santi Formica, dopo la revoca degli arresti domiciliari cui Corona era stato sottoposto nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Roma su frodi fiscali e immobiliari. Assieme a Corona era stato arrestato un altro deputato del Pdl, Fabio Mancuso, già rientrato in aula dopo la revoca dei domiciliari. 
"Sono sicuramente contento, innanzitutto dal punto di vista umano - dice il capogruppo del Pdl all'Ars, Innocenzo Leontini - Aspettiamo ora che Corona possa riprendere sul serio il proprio impegno parlamentare, cioé che possa dimostrare, come del resto Corona ha già dichiarato, la propria estraneità ai fatti che gli vengono imputati. E, per questo - conclude - esprimo fin da subito la mia piena fiducia nell'oggettivo operato della magistratura".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati