Corleone, mostra fotografica sul Venerdì santo firmata da Mario Cuccia

PALERMO. Ottantacinque foto di Mario Cuccia, tutte di grande formato, in bianco e nero e a colori, raccontano cinquant’anni di Venerdì santo a Corleone e della imponente processione del Cristo morto circondato da centinaia di “fratelli” bianchi, che porta di mattina al Calvario e di notte in ogni strada della cittadina. I riti della Pasqua sono ricostruiti, anno per anno – dal 1960 al 2011 -  in tutte le loro sfumature. Queste immagini fanno parte della grande mostra storico-fotografica voluta dal Comitato per il Venerdì santo con il sostegno del Comune di Corleone.
La grande mostra si aprirà venerdì 23 marzo per chiudersi il lunedì dell’angelo (9 aprile) nel complesso monumentale Sant’Agostino di Corleone. Dopo i saluti del sindaco Iannazzo, dell’assessore alla cultura Vintaloro e dell’arciprete decano don Vincenzo Pizzitola, presidente del Comitato per il Venerdì santo, interverranno i giornalisti Nino Giaramidaro, apprezzato critico fotografico, e Cosmo Di Carlo.
Il maestro Giuseppe Di Miceli eseguirà al pianoforte alcuni brani della tradizione locale.
Mario Cuccia, oriundo corleonese, vive da tempo a Palermo. Per lui la fotografia è un hobby nato da ragazzo che si è affinato nel tempo ed è diventato via via qualcosa di più, fino a portarlo alla pubblicazione di numerosi scatti su riviste e libri fotografici. E come un libro su ogni sospiro del Venerdì santo corleonese, è il pregevole catalogo della mostra edito dal Comitato per il venerdì santo con il contributo del Comune di Corleone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati