Regione, ecco la nuova formazione

Risorse da 286 milioni messe a disposizione per il 2012. La programmazione diviene triennale, cambiano i criteri di valutazione, entrano quattordici nuovi enti

PALERMO. Via alla  nuova formazione siciliana. Più di 286 milioni di euro di risorse del Fondo Sociale Europeo messe a disposizione per l'annualità 2012 dalla Regione, che parla di una vera e propria rivoluzione, dal grandissimo valore. I contenuti sono stati illustrati snel corso di una conferenza stampa, a palazzo d'Orleans, dal presidente della Regione Raffaele Lombardo e l'assessore regionale all'Istruzione e Formazione Mario Centorrino.  La novità più rilevante del piano riguarda la programmazione che diviene triennale, la dotazione e l'offerta così generata è ripetibile per tre anni. Le proposte progettuali sono state valutate in base ai seguenti criteri: qualificazione del soggetto proponente, caratteristiche della progettaziobe, innovazione ed impatti e rispondenza alle priorità trasversali. 


Le risorse sono state così ripartite: 170.386.057 euro per la formazione giovani, 102.003.338 euro per la formazione ambiti speciali (riguardante i soggetti svantaggiati) e 14.212.678 euro per la formazione permanente. Il finanziamento delle attività formative è stato determinato in base al riconoscimento di un costo standard pari a 129 euro per ora di corso.  Per quanto riguarda la formazione giovani e per quella riguardante gli ambiti speciali è messa a disposizione per gli allievi disabili un'integrazione pari a 25 euro ora/allievo. Il piano vede l'ingresso di 14 nuovi Enti. Privilegiate tra le proposte formative quelle che seguono percorsi riguardanti le energie rinnovabili, il trattamento e riutilizzo dei rifiuti, il settore agroalimentare e le risorse naturali e culturali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati