Sicilia, Salute

Scoperta la molecola che porta il 'colpo della strega'

ROMA. Ricercatori italiani hanno scoperto la una molecola che porta al "colpo della strega", ovvero una molecola cruciale nel far scoppiare il classico mal di schiena che ti blocca, la lombalgia e altri dolori acuti della colonna.
La sostanza si chiama 'NF-kB', ed è responsabile della degenerazione dei dischi intervertebrali (i cuscinetti ammortizzatori tra le vertebre). Ricercatori dell'università Cattolica di Roma hanno scoperto che NF-kB innesca una serie di reazioni deleterie che finiscono per alterare la struttura della colonna. Ma non è tutto, spiegano Enrico Pola e Luigi Aurelio Nasto, gli esperti hanno creato un farmaco sperimentale per spegnere NF-kB e rallentare la degenerazione dei dischi intervertebrali.
La ricerca è pubblicata sulla rivista Spine. Negli anziani, ma anche nei giovani soprattutto se in sovrappeso e sedentari, i dischi intervertebrali degenerano determinando il progressivo irrigidimento della colonna. Gli esperti hanno scoperto cosa c'é dietro questi processi degenerativi della colonna. Lo studio è stato condotto su topi geneticamente programmati per invecchiare rapidamente. Questi topi, quindi, permettono di studiare i meccanismi dell'invecchiamento in tempi rapidi.
I ricercatori hanno scoperto che NF-kB, interruttore che accende/spegne geni bersaglio specifici, attiva nei dischi intervertebrali geni legati all'infiammazione e spegne geni anti-infiammatori. Inoltre hanno osservato che NF-kB è iperattivo nella schiena di topi anziani, come pure nella colonna di persone anziane. Quindi NF-kB innesca deleteri processi infiammatori che 'curvano' la schiena. Gli esperti hanno dimostrato che contrastando la NF-kB con un farmaco sperimentale da loro creato si può bloccare la degenerazione dei dischi.
"Abbiamo sviluppato un farmaco specifico, chiamato peptide NBD, capace di inibire specificamente l'attivazione di NF-kB - afferma Pola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati