Il tempo dei "maluvistuti"



Oggi a ora di manciare ci sono quinnici gradi. Per noi non è freddo ma mancu cavuru. E poi per tutta la giornata tira Tramontana e insomma: non è il caso di scummigghiatisi . Ma verso le otto di sera il vento si calma di botto e parte un’orata di bonaccia. Poi verso le dieci si butta un poco di scirocco ma questo non ci basta per quariare l’aria che resta frisculidda.
Insomma non per niente si dice ca chistu è «u tempu ri maluvistuti». Perché magari uno si vorrebbi alleggerire ma siccome c’è ancora fresco capace che si mente il cappotto sopra i pinocchietti e le infradito con le quasette che poi mi spiegate come si fa ma certo i japanesi lo fanno, l’ho visto nei firm della bon’arma di Bruceliù.
Nelle vetrine ci sono già tutte cose primaverili ma i putiari più che vinniri robe passiano la vacca e ai Quattro Canti addirittura vinni a Forestale perché con tutte queste vacche pareva che eravamo nell’India dove ci sono milioni di morti di fame e milioni di mucche che girano strate strate. Ma là sono sacre, guai a chi le tocca. Meglio morire di fame. Cmq nelle vetrine  ci sono i manichini cu tutti i magliettina, giumbini leggi leggi. Le manichine ci’anno le vestine corte corte e sono tutte scollate. Ma puri idde mischine, attassano ru friddu e se per un periposito nella putia trase un cliente sperduto e lassa la porta aperta, idda, si mente a ghiccare vuci e a chiamare: bussolaaaa!!! Ca mi pare quando uno doveva scendere di lato bus e l’autista non grapeva le bussole. Miiii pareva il coro della Cappella Sistina.
Poi c’è la questione dei sconti anche là, signora mia non ci sono più le menze stagioni. Perché manco siamo in Primavera  ca già vulissimo i sconti per l’estate. Finirà che nelle vetrine  verso giugno ci metteranno SALDI INVERNALI 2018.
Domani, comunque, potrebbe andare a lavorare a pieri. Dici ca è tutta salute ma io che camino col motore, vi posso dire ca a via Maccueda c’è sempre un feto di benzina ca mi sento nno Cuvait. Allora meglio andarisinni al Foro Italico e farisi una para di giri come faccio con Nika ca, però, ormai mi talia storto perché quella ha un’età e magari vorrebbe stare un poco più canziata.
Questo tempo durerà, almeno fino a domenica poi avremo una simanata di nuvolaglia che va caminanno e ci potrebbe essere pure qualche sbrizziata. Ma cosa di poco. E’ ancora presto per smorfiare il tempo per la Settimana Santa e per Pasqua. Vi potrei dire che ci sarà tempo a lassa e pigghia ma la verità è che le previsioni a più di una simanata sono a forte rischio di arruzzulari minchiati. Quindi è meglio ca uno non si avventura. A scanzo di malifiuri. E per ora mi fermo qui.



© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati