Droga dalla Spagna a Trapani: arresti

L'operazione antidroga ha avuto inizio lo scorso giugno, quando le Fiamme Gialle hanno presto due persone di 34 e 38 anni, di nazionalità spagnola, che avevano complessivamente 310 ovuli, pieni di hashish, nello stomaco

TRAPANI. La guardia di finanza di Trapani ha smantellato un'organizzazione internazionale di narcotrafficanti che dalla Spagna introduceva ingenti quantitativi di hashish in Italia passando da Trapani. L'operazione antidroga ha avuto inizio lo scorso giugno, quando le Fiamme Gialle hanno arrestato - presso lo scalo aeroportuale di Trapani-Birgi - due persone di 34 e 38 anni, di nazionalità spagnola, che avevano complessivamente 310 ovuli, pieni di hashish, nello stomaco. In tutto 2 chili di hashish.


Valore commerciale: trentamila euro. I due provenivano da Girona (Barcellona) e sono stati intercettati dai cani antidroga. La conferma dei sospetti è giunta con un esame radiologico. Dopo l'arresto i narcotrafficanti hanno deciso di collaborare con gli investigatori, consentendo di individuare ed arrestare altre tre persone, ritenute responsabili del traffico internazionale di droga: Vincenzo Affronti di 53 anni, palermitano ed Andrea Iraci, di 61, trapanese; e  Nino La Torre di 43 anni anche lui trapanese. Tutti sono stati destinatari di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Trapani. Nel corso delle perquisizioni, eseguite presso le abitazioni degli arrestati, sono stati sequestrati altri 52 grammi di hashish, parzialmente confezionati in ovuli

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati