Costa: "Disposto a fare passo indietro"

Il candidato del Terzo Polo, Mpa e Grande Sud a sindaco di Palermo in conferenza stampa: "Sono interessato al bene per la città, ci vuole una grande maggioranza, non è tempo di alchimie politiche"

PALERMO. «Sono disposto a fare anche 100 passi indietro, perchè sono interessato al bene della città». Lo ha detto Massimo Costa, candidato del Terzo Polo, Mpa e Grande Sud a sindaco di Palermo in conferenza stampa a Palermo, rispondendo ai giornalisti che chiedevano se fosse disponibile a ritirarsi nel caso in cui Pdl e Terzo Polo trovassero una convergenza su un altro candidato.«Ci vuole una grande maggioranza, non è più tempo di alchimie politiche- ha aggiunto Costa - i cittadini ed io non siamo interessati a etichette»


"La situazione del Paese e di Palermo impongono un senso di responsabilità altissimo.
Tradotto significa che non c'è spazio per sofismi. L'esempio da seguire si chiama Mario Monti, che ha dato credibilità a questa Italia fallita. Credo che l'onorevole Alfano e il Presidente Cascio abbiano un senso di responsabilità alto e accoglieranno questo appello, che serve a salvare Palermo. Il documento approvato in queste stanze ieri sul tema delle alleanze recita - ha aggiunto - che la situazione economica e sociale della città impegna la coalizione a fare appello a tutte le forze sociali culturali, ai movimenti e ai cittadini».
Mi rivolgo al Pdl perchè ha manifestato un interesse a questo progetto - ha concluso- se ci fossero altri interessati sarei disponibile a discutere anche con loro»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati