Mafia di San Lorenzo, sequestro di beni

Nel mirino della Dia patrimoni per un valore di oltre due milioni di euro

PALERMO. La Direzione Investigativa Antimafia di Palermo ha sequestrato a Palermo beni per un valore di oltre 2 milioni di euro a tre indiziati mafiosi ritenuti organici alla "famiglia" di San Lorenzo. Sono Giuseppe Biondino, 32 anni, detenuto, nipote di Salvatore Biondino, l'autista di Totò Riina arrestato insieme al capo di "cosa nostra"; Giuseppe Billeci, 63 anni, anche lui detenuto e ritenuto vicino ai boss Salvatore e Sandro Lo Piccolo; e Gaetano Minniti, 42 anni, indicato come prestanome di mafiosi del mandamento "San Lorenzo-Tommaso Natale". Tra i beni sequestrati figurano immobili, veicoli, imprese, rapporti bancari ed altre proprietà.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati