Calcioscommesse, Manganelli: "Niente perdono per chi ha sbagliato"

Il capo della polizia: "Chi ha commesso un reato deve essere punito. Le indagini non sono finiti ma stanno avendo sviluppi significativi"

ROMA.  Dal calcioscommesse possiamo uscirne «ma bisognerà capire che non vengano perdonati dagli organismi sportivi i tesserati che si ritrovano coinvolti, e che non vengano perdonati dalla giustizia penale quelli che commettono reati». Lo ha detto il capo della Polizia Antonio Manganelli parlando a Roma a margine di un'iniziativa sulla legalità nello sport.«Colpiremo duro, le indagini non sono finite ma stanno avendo sviluppi significativi in questi giorni, in queste ore»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati