Bruce Springsteen canta contro le banche e... Obama

Canta la crisi. Canta contro le banche, i governi e anche contro Obama. Bruce Springsteen torna sulle scene musicali con un nuovo album in uscita domani. "Ho bussato alla porta dove è chiuso il
trono, ho cercato la mappa che mi porta a casa, ho inciampato su
cuori gentili diventati pietra, la strada delle buone intenzioni
s'è fatta arida come un osso; ce la caviamo da soli, ci aiutiamo
fra noi, dovunque sventola questa bandiera, tutti insieme ce la
facciamo". Questo è ciò che canta "The Boss" in "We take
care of our own" (ecco il video), il primo singolo che
apre il suo nuovo cd "Wrecking ball" in uscita domani 6 marzo
in Italia. Un album legato a doppio filo con quel "Born
in the U.S.A." che 28 anni fa lanciò il cantante nel firmamento
della musica mondiale. È "il disco più diretto che abbia mai fatto", ha detto
Springsteen. Un
disco abitato da un patriottismo critico, in cui lancia strali
contro i banchieri responsabili dei tanti disastri provocati
dalla crisi economica. Dal 7 all'11 giugno, Springsteen sarà in Italia.

© Riproduzione riservata