Rugby, vince ancora l'Italo-Belga

I padroni di casa, così, mantengono la seconda posizione in classifica, e riducono la distanza dalla capolista Gran Sasso di un punto, che vince, ma non conquista il quinto punto

PALERMO. Vittoria e bonus. Domenica da incorniciare per il Palermo Rugby che al velodromo Paolo Borsellino schianta il San Giorgio Reggio Calabria con il risultato di 39-9. I padroni di casa, così, mantengono la seconda posizione in classifica, e riducono la distanza dalla capolista Gran Sasso di un punto, che vince, ma non conquista il quinto punto. Il Palermo inizia con il freno a mano tirato. Gli ospiti si portano in vantaggio con un piazzato di Villoresi. Immediata la reazione ed il pareggio con un piazzato di Ciaurro. Il primo tempo vive due fasi. Nella prima, molto tatticismo e poco spettacolo. Poi il Palermo inizia a giocare con scambi veloci e profondi e trova le mete di Michel e Di Muro. I primi quaranta minuti terminano 17-9 per il Palermo. Nella ripresa i nero-arancio del presidente Fabio Rubino tentano di conquistare il bonus. E ci riescono nel giro di sei minuti. Con le mete di Brumana, abile a sfruttare la sua velocità e Lerda. Il Reggio cede e la partita si incattivisce. Ma c’è il tempo per un’altra meta del Palermo con Giglio. Finisce 39-9. “Non capisco perché ogni volta iniziamo lenti – dice l’allenatore Gioacchino La Torre – Quando abbiamo aumentato il ritmo, li abbiamo messi in difficoltà e portato a casa una partita in maniera agevole. Sono soddisfatto, anche perché abbiamo conquistato il bonus”. “Oggi più che mai – ha detto il presidente Fabio Rubino – abbiamo mostrato tutte la nostra forza, Quando giochiamo così non ce n’è per nessuno. Ora la sosta di due settimane ci servirà per recuperare tutti i ragazzi infortunati e lanciarci nel finale di stagione, che deve essere giocato al 101 percento”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati