"Informò un boss": carabiniere condannato

TRAPANI. Ha danneggiato l'immagine dell'Arma. E per questo un carabiniere, che aveva fornito informazioni riservate su un'indagine di mafia, è stato condannato dalla Corte dei conti a un risarcimento di 5 mila euro.  Protagonista della vicenda è Salvatore Nicotera che nel 2005
era in servizio a Castelvetrano (Trapani). Nel tentativo di sapere perchè non era stato rilasciato il porto d'armi a un parente della moglie, si era introdotto nel sistema informatico dell'Arma. Aveva così appreso, informando subito l'interessato, che l'uomo era coinvolto in un'inchiesta su una rete di interessi mafiosi culminata poi con un blitz.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati