Profumo: "Proporrò una benemerenza per la scuola Falcone"

Il ministro dopo il nuovo raid vandalico all'istituto dello Zen ha telefonato al preside. "Non ve lo meritate, bisogna reagire"

ROMA. "Ho intenzione di proporre una benemerenza per tutto il personale della scuola". Lo ha annunciato il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, al preside dell'istituto comprensivo "Giovanni Falcone" di Palermo.  Il ministro, dopo aver appreso stamani di una ennesima incursione vandalica nella scuola palermitana ha telefonato, durante un Forum all'ANSA, al dirigente scolastico dell'istituto. "Sono molto dispiaciuto per quel che è accaduto. Credo che non ve lo meritiate proprio. La chiamo per darle il mio sostegno e darle un segnale della presenza dello Stato. Ho intenzione di proporre una benemerenza per tutto il personale della scuola. Bisogna - ha esortato il ministro - reagire. Lo Stato è più forte".
Il ministro ha concluso la telefonata pregando il preside di salutare a suo nome Salvo, il bambino di quinta elementare che durante la visita del ministro alla "Falcone" sabato scorso, gli ha fatto da guida invitandolo a tornare presto.
"Mi ha chiamato il ministro Francesco Profumo per esprimere solidarietà per l'ennesimo atto vandalico subito dall'istituto. Il ministro è vicino alla scuola e ai suoi alunni e mi ha ribadito che non ci abbandonerà". Lo ha detto Domenico Di Fatta, il preside dell'istituto Giovanni Falcone dello Zen di Palermo, dove stamattina pavimento e porte sono stati imbrattati con la vernice. Sabato scorso l'istituto è stato visitato dal ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, che ha promesso una maggiore presenza dello Stato.
"Quello che è accaduto è l'ennesimo episodio spiacevole ma continueremo a lavorare con serenità come abbiamo fatto finora - ha proseguito - Il ministro, come ha detto sabato, farà tutto il possibile per assicurare maggiore sicurezza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati