Rapina in gioielleria, 3 arresti nel Catanese

CATANIA. Due fratelli e una donna sono stati arrestati ieri sera dai carabinieri della compagnia di Gravina durante un tentativo di rapina in una gioielleria di Mascalucia, in provincia di Catania. Gli arrestati sono Salvatore e Simone Di Grazia, rispettivamente di 43 e 34 anni, e P. S., di 25, incensurata. Sono accusati di tentativo di rapina aggravata in concorso.
A tentare l'assalto un uomo ed una donna, entrati nel negozio fingendosi clienti. Appena dentro l'uomo ha estratto una pistola, rivelatasi poi un'arma giocattolo, e ha minacciato il titolare intimandogli di consegnargli l'oro custodito nella cassaforte. La vittima ha però azionato il pulsante di allarme collegato con i carabinieri, che sono giunti sul posto ed hanno bloccato la coppia mentre stava per uscire. Due complici che li attendevano fuori in auto sono fuggiti alla vista dei militari.
Uno di loro è stato rintracciato nelle prime ore di stamane nella sua abitazione. I tre arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza a Catania.
Salvatore Di Grazia è sospettato anche di essere uno degli autori di una rapina compiuta il 3 febbraio scorso ai danni di una gioielleria a San Pietro Clarenza, che fruttò un bottino di 100mila euro in gioielli e monili in oro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati