Mercadante, appello da rifare

La corte di Cassazione ha annullato con rinvio il verdetto dei giudici d'appello. L'ex deputato regionale di Forza Italia era stato condannato per mafia a 10 anni e 8 mesi e poi assolto

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Torna alla corte d'appello di Palermo il processo all'ex deputato regionale di Forza Italia Giovanni Marcadante, condannato per mafia a 10 anni e 8 mesi dal tribunale e poi assolto: la corte di Cassazione ha annullato con rinvio il verdetto dei giudici d'appello. Mercadante ha trascorso oltre 4 anni in custodia cautelare.


Confermate le pene inflitte agli altri imputati: il boss Antonino Cinà (16 anni), imputato di associazione mafiosa ed estorsione, il capomafia Bernardo Provenzano (6 anni), accusato in questo processo di tentativo di estorsione, e Paolo Buscemi (6 mesi), commerciante imputato di
favoreggiamento. Il processo nasce da una tranche dell'inchiesta denominata 'Gothà che portò in cella 'colonnellì e gregari del boss Provenzano

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati