Alla Camera sì al Milleproroghe, ma Napolitano si infuria

Via libera al decreto con 336 sì, 61 no e 13 astenuti. Il presidente della Repubblica: troppi emendamenti fuori tema

ROMA. Sì definitivo dell'Aula della Camera al decreto legge milleproroghe, su cui il governo ha incassato la fiducia a Montecitorio. Il testo è stato approvato con 336 sì, 61 no e 13 astenuti.
Ma il presidente della Repubblica si infuria e in una lettera scrive: "Anche in occasione del recente decreto-legge 'milleproroghe' del 29/12/2011, sono stati ammessi e approvati emendamenti che hanno introdotto disposizioni in nessun modo ricollegabili alle specifiche proroghe contenute nel decreto e neppure alla finalità indicata nelle premesse di garantire l'efficienza e l'efficacia dell'azione amministrativa". Napolitano lo afferma nel messaggio alle Camere dove precisa che le disposizioni "avrebbero dovuto trovare più corretta collocazione in un distinto dl".
Napolitiano ricorda che già con la lettera inviata il 22 febbraio 2011 ai Presidenti di Senato e Camera e al Presidente del Consiglio dei ministri, sottolineava "la necessità di limitare gli emendamenti ammissibili, in sede di conversione dei decreti-legge, a quelli sostanzialmente omogenei rispetto al testo originario del decreto" e si ricollega anche alle considerazioni svolte dal presidente Ciampi in un messaggio alle Camere del 2002. Peraltro, aggiunge il Capo dello Stato, "la prassi parlamentare non sempre si è attenuta ai criteri suindicati, con particolare riguardo al tradizionale decreto-legge di fine anno con il quale vengono prorogati termini di efficacia di varie disposizioni legislative, essendo prevalsa la linea di ritenere sufficiente, per l'ammissibilità degli emendamenti, una generica finalità di proroga non collegata con l'oggetto e spesso neppure con la materia e le finalità del provvedimento di urgenza". Addirittura, fa notare Napolitano,"talora, si sono anche consentite modifiche ordinamentali non strettamente limitate all'ambito temporale della proroga di tali termini".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati