Postino a domicilio per i pagamenti

Il servizio al via a Palermo per ridurre le code agli sportelli. Ma bisognerà prenotare e non sono ammessi contanti

PALERMO. Arriva a casa il «postino telematico». Niente più code allo sportello postale, adesso ci pensa il portalettere, con una visita a domicilio, a farvi pagare le bollette. Una trovata tecnologica che renderà la vita più facile a chi di tempo ne ha poco per dedicarsi ai pagamenti alle poste. Il professionista o l'utente privato dovrà solo prenotare la visita del postino, che si presenterà a casa o in ufficio munito di palmare, stampante e Pos per effettuare le operazioni di pagamento. Non sono ammessi i contanti. I clienti potranno utilizzare le carte postali (Postepay e Postamat) o le carte Bancomat dei circuiti internazionali Maestro e Visa Electron. Per prenotare la visita di un portalettere, in questa fase di lancio senza costi aggiuntivi, bisognerà chiamare il numero gratuito 803.160. In caso di spedizioni, il giorno successivo all'operazione, il postino consegnerà al cliente la ricevuta della corrispondenza spedita. Il servizio è già attivo e, tra le varie opportunità offerte, il cliente può concordare con il portalettere l'impostazione occasionale o periodica di quantitativi di posta ordinaria; effettuare la ricarica della sim Postemobile o riceverla a casa prenotandola al servizio clienti. Inoltre, la tradizionale cartolina gialla che avvisa il destinatario del tentato recapito di una lettera raccomandata è stata sostituita dall'avviso stampato direttamente dal portalettere e lasciato in cassetta in sua assenza. In questo avviso sono fornite in modo chiaro tutte le informazioni necessarie per il ritiro del plico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati