La scelta al contrario: un milanese in Sicilia

La madre di un giovane che dalla Lombardia si è trasferito a Modica: “Mio figlio si è dato da fare e in pochi mesi ha trovato una buona occupazione senza alcun appoggio. Ai ragazzi dico di avere fiducia”

Sono una cittadina di Milano, e da sette anni ogni tre mesi circa faccio la pendolare con la Sicilia, perchè a differenza di quanto solitamente fanno i genitori siciliani, che salgono al Nord a trovare i loro figli, io devo raggiungere Modica, avendo il mio unico figlio fatto una scelta a rovescio. Già, si è innamorato durante le vacanze di una deliziosa ragazza, e ha deciso di trasferirsi a vivere in Sicilia. Queste mie righe hanno due scopi:
il primo è di dare fiducia a tutti i giovani che sperano di trovare lavoro nella vostra terra. Mio figlio, che non conosceva assolutamente alcuno, e quindi senza nessun appoggio, si è dato talmente da fare che ha trovato nel giro di un paio di mesi una buona occupazione, che gli ha permesso di licenziarsi a Milano dalla ditta in cui lavorava da 5 anni e di ricominciare una nuova vita...per cui con tanta volontà forse nulla è impossibile!
Il secondo è una domanda: come mai l'aeroporto di Comiso non è ancora operativo?
E' da cinque anni che è stato inaugurato, e ben me lo ricordo, essendo io molto interessata a quella tratta, ma leggo su internet ogni stagione che da quella successiva comincerà ad essere attivo... C'è forse un leggero sadismo nel prendere in giro la gente?
E' davvero vergognoso che siano stati spesi tanti milioni di euro che ora invecchiano in una struttura che non serve ad alcuno, se non a distribuire stipendi non guadagnati.
Una speranza e una condanna, e spero di essere compresa. Un saluto.
Giulia Grosso, Milano

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati