Palermo, Alfano: "Per le comunali non tiriamo Cascio per la giacca"

Il segretario del Pdl: "Se dovesse essere necessario, noi sappiamo quanto lui ami la città". Su Miccichè: "Lo incontrerò nei prossimi giorni per parlare di un rapporto solido. Costa? Solo un nome annunciato"

PALERMO. "Non tiriamo il presidente dell'Ars, Francesco Cascio, per la giacchetta». Lo ha detto il segretario del Pdl, Angelino Alfano, commentando le indiscrezioni sulla possibile candidatura a sindaco di Palermo del primo inquilino di palazzo dei Normanni". "Se dovesse essere necessario, noi sappiamo - ha aggiunto - quanto lui ami la città di Palermo. Di certo c'è che noi abbiamo individuato il meccanismo delle primarie, ma puntiamo a una grande coalizione in Sicilia e speriamo, in primo luogo, di recuperare un rapporto con Grande sud di Gianfranco Miccichè, che non condivide questo sistema di scelta dei candidati. Se per allargare la coalizione dovessimo rinunciare alle primarie, lo faremmo per affermare quanto il centrodestra sia ancora in
maggioranza in Sicilia".


Alfano ha anche annunciato che, nei prossimi giorni, vedrà Miccichè. "Spero - ha detto - che, da quell'incontro, possa nascere un nuovo rapporto solido per il futuro del centrodestra in Sicilia".La candidatura di Massimo Costa a sindaco di Palermo per il Terzo polo è stata solo annunciata sui giornali. Ancora noi non conosciamo i suoi programmi e le sue intenzioni», ha aggiunto Alfano. "A Palermo mai come adesso - ha concluso - non serve mettere in campo coalizioni, schieramenti o caccia alle poltrone: servono progetti e idee per la città".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati