Migliore, i dipendenti: no a cassa integrazione