Prendono pensioni di parenti deceduti: denunce a Catania

CATANIA. Una truffa per oltre 500 mila euro ai danni dell'Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica (Inpdap) è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Catania, che ha denunciato per truffa aggravata ai danni dello Stato tre persone di Mascalucia, Gravina di Catania e Adrano, che avrebbero percepito le pensioni di parenti deceduti da diverso tempo. I militari hanno anche sequestrato due conti correnti bancari ed un libretto di risparmio postale. L'indagine ha preso spunto da una 'analisi di rischio' condotta dal Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie di Roma attraverso l'incrocio di diverse banche dati finalizzato all'emersione di posizioni pensionistiche Inpdap intestate a persone decedute.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati