Sanremo, lo scenario di guerra di Celentano

In forse la presenza femminile di Ivana Mrazova a causa dei una cervicalgia acuta che la costringe a stare immobilizzata. Curiosità, e qualche tensione, per lo show del Molleggiato

SANREMO. Morandi scalpita, ma il debutto è sempre il debutto. Si sa. È ancora una navigazione a vista. E la sensazione che si respira alla conferenza stampa che precede la serata inziale della 62esima edizione del Festival di Sanremo è che non sia proprio tutto pronto sul palco della città dei fiori. Tutto in dubbio e un work in progress molto precario. Non solo su Celentano, che secondo le ultime news dovrebbe entrare dopo le 23, ma in forse anche la presenza femminile di Ivana Mrazova a causa dei una cervicalgia acuta che la costringe a stare immobilizzata. “Si spera nella sua giovane età”, dice Mazzi. “e non sappiamo ancora se potrà essere presente stasera. Aveva preparato dei balletti, anche complessi, ma non sappiamo proprio nulla. Potrebbe essere rivisto tutto, nonostante il costante impegno che ha sempre messo. L’abbiamo voluta fortemente per la forza che ha sempre avuto nella vita, in simbiosi con il tema della serata del giovedì”. Papaleo, invece, forse “troppo serio” finora, dice di prepararsi tra “gentilezza e discrezione”. Curiosità per la scenografia di Castelli, “difficile” a suo dire, dove la tecnologia ha avuto la meglio: 20 tonnellate di peso con archi che si aprono alla musica e allo spettacolo con la scalinata a vista. Il tutto per un malleabile uso registico. Stasera si parte con il corpo di ballo di Daniel Ezralow, con scene d’amore e passi a due.


CELETANO E LO SCENARIO DI “GUERRA” - Uno scenario di guerra, sullo  sfondo fragore di esplosioni e fiamme, mentre ballerini-comparse  simulano i morti e feriti di un bombardamento aereo: potrebbe  aprirsi così la prima esibizione di Adriano Celentano domani  sera al festival di Sanremo. Una performance unica, da 50  minuti, che dovrebbe vedere l'ex Molleggiato - salvo sorprese  dell'ultima ora - alternare momenti musicali a riflessioni sui  temi a lui più congeniali: dalla guerra all'ambiente. E non si  esclude che Celentano possa anche parlare della decisione di  devolvere il compenso in beneficenza, a Emergency e a famiglie  in difficoltà.     Dopo l'avvio 'sotto le bombe', Adriano dovrebbe cantare  subito un brano. Tra i rumors di queste ore, 'Non so piu' cosa  faré ma in questi giorni avrebbe provato anche 'Ti penso e  cambia il mondo' (scritto da Pacifico). In ogni caso domani sera  dovrebbe essere una sola la canzone tratta dall'ultimo album,  'Facciamo finta che sia vero', mentre nel resto della  performance potrebbero trovare spazio da due a quattro suoi   'classici', tra i quali 'Il forestiero' (del 1970).  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati